Home  
English
French
Italian
Russian
On-Site Porperty Services

FAQ

Send Email  Print

 Riguardo le Procedure di Acquisto

 

 

Image

    Una volta decisa la proprietà immobiliare, e accordati prezzo e condizioni,  viene firmato un accordo preliminare (redatto in inglese) tra il venditore e  l’acquirente alla presenza di un Notaio pubblico. Questo accordo obbliga il  compratore ad acquistare e il venditore a vendere l’immobile rispettando i  termini e le condizioni prestabilite. La sottoscrizione dell’atto finale  (generalmente 3 o 4 mesi dalla data dell’accordo preliminare) è, comunque,  sempre soggetta alla dimostrazione che si tratti  di un titolo sicuro e  all’emissione di ogni relativa autorizzazione di acquisto.

 

 

 Firmando l’accordo preliminare, una somma equivalente al 10% del prezzo è  depositata con l’agente o il notaio pubblico in quanto azionista. Questo  deposito  sarà un pegno in favore del venditore, nel caso in cui l’acquirente  rinunci a  portare a termine l’atto conclusivo per una ragione non riconosciuta dalla legge. Anche l’1% della tassa di bollo dovuta, è pagabile al momento della firma dell’ accordo preliminare.

  

 

Il contratto è generalmente valido per tre mesi o come stabilito reciprocamente tra venditore e compratore. Durante il periodo che intercorre tra la firma del primo contratto e la firma dell’atto di vendita finale, il notaio pubblico, rappresentando l’acquirente, eseguirà le necessarie ricerche sulla proprietà immobiliare e verificherà la trasparenza e la legalità dell’atto di proprietà, accertando che non esistano ipoteche o debiti insoluti sulla proprietà, acquistata anche sottoponendo rischiesta al Ministro delle Finanze.

 

 

Una volta che il relativo permesso (A.I.P.) è stato rilasciato e le ricerche hanno accertato la trasparenza dell’atto di proprietà dell’immobile, il contratto finale di vendita potrebbe rientrare nel documento di vendita essendo redatto dal notaio dell’acquirente. Il saldo del prezzo di acquisto e della tassa di bollo, in aggiunta alle spese legali, sono pagati al momento della sottoscrizione del contratto, quando al compratore viene consegnato il possesso della proprietà immobiliare.

 

  

 

 

Condizioni d’acquisto di una casa per le vacanze 

 

  • Il valore di una proprietà immobiliare finita per essere acquistata, non deve essere inferiore a Lm 34,158 nel caso di un appartamento e Lm 56,930 se si tratta di una casa.

 

  • La proprietà immobiliare deve essere utilizzata esclusivamente per uso personale dall’acquirente e dai suoi stretti familiari, comunque è possibile dare in affitto l’immobile acquistato, se il valore supera Lm 100,000 o ha una piscina, ed è registrato come alloggio per le vacanze con hotel e servizio di ristorazione.

 

  • Un non residente potrebbe vendere la sua proprietà a un altro non residente, dimostrando che è stato fatto prima lo sforzo di trovare un acquirente maltese. La prova di questo deve soddisfare il Ministro delle Finanze per l’approvazione.

 

  • I compratori d’oltremare possono possedere solo una proprietà immobiliare a Malta e Gozo, ad eccezione di determinate aree dove è consentito l’acquisto di più di una proprietà.

 

  • La proprietà in elenco o storica non può essere acquisata da non residenti.

 

 

Condizioni per gli Acquirenti - Residenza Permanente 

 


 I compratori interessati all’acquisto di una residenza permanente devono provare di  avere un  reddito minimo annuo di Lm 10,000 o beni immobili del valore di Lm 150,000  o più. In ciascun caso, l’intero ammontare non occorre venga portato a Malta. Il  reddito annuale introdotto a Malta non deve essere inferiore a Lm 6,000 a persona,  oltre Lm 1,000 per ogni membro. E’ obbligatorio l’investimento in una proprietà immobiliare, limitato a un solo   proprietario occupante l’abitazione e il valore della proprietà    immobiliare acquistata in loco è considerato facente parte di questo capitale richiesto. In alternativa, i richiedenti possono anche scegliere di affittare un  immobile a non meno di Lm 1,800 (più Iva al 5%) annuali.

 

 

 

 

Concessioni

 

Tutti i cittadini dell’Unione Europea sono esenti dall’imposta di dogana e Iva su tutti i loro effetti personali e della casa. Le macchine sono soggette alla tassa di immatricolazione, la quale può variare tra il 50% e il 75% del valore dell’auto come constatato dai funzionari della dogana di Malta.

 

 

Spese Correlate

 

    • Tassa su documenti del 5% sull’immobile
    • Parcelle notarili 1%
    • Ricerche e registrazione circa Lm100
    • Autorizzazione A.I.P., Ministro delle Finanze Lm100

 

 

Concessioni

 

 

Esenzione da dazi doganali e Iva:

Arredamento per la casa, effetti personali e altri oggetti domestici possono essere importati entro 6 mesi dalla data di arrivo a Malta, per essere esenti dai dazi doganali e dall’Iva – questo vale per I richiedenti non facenti parte dell’Unione Europea.

I cittadini membri dell’Unione Europea, non hanno un limite temporale per introdurre I loro beni a Malta – la legge dei sei mesi in questo caso fu abolita il 1° maggio 2004, quando Malta divenne stato membro dell’Unione Europea.

 

 

Dal Punto di Vista Fiscale

 

  

I clienti d’oltremare che fanno richiesta per diventare residenti permanenti, sono tassati al prezzo fisso del 15% sul reddito introdotto a Malta, soggetto ad un’aliquota di imposta minima di Lm1,800 annuali, dopo l’esenzione dalla doppia tassazione.

 

 

 

Riguardo la Vendita-Reintegro di Capitale e Reddito

 

 

  

Qualunque ammontare di capitale introdotto a Malta e qualunque reddito qui accumulato durante la permanenza a Malta può essere rimpatriato. Anche i proventi dalla vendita di una proprietà immobiliare possono essere rimpatriati, dopo che la tassa sul reddito da capitale è stata puntualmente pagata sulla vendita dell’immobile di proprietà.

 

Links